lunedì 11 aprile 2011

(CONVEGNO 9 APRILE) NASCERE OGGI COME ANZIANO... L'EVOLUZIONE DELLA TERZA ETA', DI DANIELA D'ARPINI (ANCeSCAO CIVITA-CASTELLANA)

Questa mattina ho partecipato al Convegno organizzato dall'ANCeSCAO Coordinamento Comprensoriale di Terni, Narni e Amelia dal titolo: "Centri Sociali Anziani, quale futuro?". Gli interventi dei relatori sono stati decisamente molto interessanti, si è spaziato dall'impegno dei centri sociali in ambito territoriale svolto a vari livelli e sotto varie forme fino ad illustrare i progetti per il futuro; non ultima anzi prioritaria e primaria l'elencazione delle attività di volontariato.
Si è dato molto spazio ad interventi che hanno sottolineato l'importanza di una maggiore attenzione e sensibilizzazione delle problematiche derivanti dal contesto multietnico in una società moderna, in modo particolare si è affrontato l'attuale situazione territoriale rispetto all'integrazione con gli immigrati che da anni lavorano, studiano e vivono nel tessuto sociale locale e più in generale in quello italiano.
Si è fatto riferimento alla carenza di progettualità da parte anche del nostro governo rispetto alla realtà degli ultrasessantenni in Italia, rivendicando l'esigenza di un programma quadro rivolto all'universo anziano.
Tra le righe e in alcuni interventi finalmente si è anche sottolineato che l'anziano che oggi nasce come tale, ha una connotazione diversa dall'anziano di alcuni decenni fa. Avrei voluto intervenire proprio su questo punto, perché chi nasce oggi in questa realtà associativa, ha un impatto perticolare.
E... dulcis in fundo una nota di richiamo è venuta da più parti per la scarsa attenzione del ruolo della donna all'interno dell'ANCeSCAO auspicando nell'immediato futuro in una redistribuzione più equa delle cariche. Effettivamente al tavolo dei relatori non sedeva neppure una donna... considerando che la maggioranza delle attività è in prevalenza attuato proprio dalle donne viene da riflettere sulle famose "quote rosa" che si tingono sempre più di azzurro con il passare degli anni, passatemi questa nota polemica che condivido appieno.
Ho conosciuto tante persone che prima di questa mattina erano solo contatti su Facebook, questo è l'anziano del futuro!
Idee progettuale ne ho sentite molte mi farà piacere poterne condividere anche le fasi di attuazione negli anni a venire.
Buona vecchiaia a tutti !!!

Daniela D'Arpini,
ANCeSCAO Civita-Castellana