giovedì 8 ottobre 2015

ANCeSCAO: INTERROTTO IL PROTOCOLLO DI INTESA CON FEDERANZIANI

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato inviato dalla presidenza nazionale di ANCeSCAO:



Il Comitato Esecutivo e successivamente il Consiglio Nazionale dell'ANCeSCAO, su specifica richiesta di molti Centri/Socio, hanno preso in esame lo stato dei rapporti con Federanziani con cui è in atto, dal 16.04.2014 un Protocollo di Intesa e Collaborazione.

Nel corso del dibattito è emersa la forte differenziazione in termini organizzativi, propositivi ed esecutivi delle due Organizzazioni. Differenziazioni tali da dar luogo a costanti sollecitazioni rivolte ai nostri Centri/Socio e provocando quindi situazioni di forte disagio.

Frequentemente, poi, le modalità di approccio ai territori non hanno rispettato gli accordi a suo tempo presi con i diversi livelli di direzione territoriale. Inoltre, alcune attività recentemente promosse da Federanziani (turismo) sono andate a sovrapporsi ad altre similari (turismo sociale) che nostri Centri/Socio da sempre organizzano in modo autonomo.

Altro capitolo deludente si è rivelato la dichiarata disponibilità da parte di Federanziani di promuovere l'immagine ANCeSCAO attraverso le proprie iniziative. Nessun seguito è stato dato a queste affermazioni ed anzi sono stati i nostri Centri/Socio ad essere utilizzati per promuovere l'immagine di Federanziani quindi, ad oggi, si può affermare che di nessuna utilità è stata per ANCeSCAO la sottoscrizione di questo Protocollo di Intesa e Collaborazione.

A seguito di queste oggettive considerazioni il Consiglio Nazionale di ANCeSCAO riunito a Roma il 20 settembre 2015 ha deliberato di interrompere il Protocollo di Intesa e Collaborazione con Federanziani a far data dal 30 settembre 2015 restituendo, in tal modo, la più ampia autonomia ad entrambe le organizzazioni.

Resta inteso che nulla osta a che, in futuro, in presenza di validi progetti, si possa dar vita a specifiche collaborazioni.

Si rammenta ai Coordinamenti Provinciali, Comprensoriali e Regionali che, in forza dei particolari vincoli che li legano all'Associazione Nazionale, è proibito loro di stipulare accordi con Federanziani se non preventivamente concordati e autorizzati dall'Associazione Nazionale.
Tale vincolo vale anche per l'utilizzo di loghi e simboli appartenenti all'Associazione Nazionale.
Le attività in collaborazione con Federanziani, attualmente in corso nei Centri/Socio potranno essere portate a termine.

Siamo certi che tutte le nostre Associazioni vorranno rispettare le deliberazioni prese dal Consiglio Nazionale.
Cordialmente.

Su incarico del Consiglio Nazionale ANCeSCAO
Il Presidente Nazionale
Esarmo Righini