giovedì 30 gennaio 2014

CENTRI SOCIALI, LETTERA APERTA AL SINDACO DI TERNI


Abbiamo con estremo piacere appreso, da notizie apparse sulla stampa locale, che l'Amministrazione Comunale di Terni avrebbe assegnato al Centro Sociale Anziani Volta la sede dell'ex Foresteria della Terni con attiguo giardino.

Con molto meno piacere, però, siamo venuti a conoscenza dell'intenzione della stessa Amministrazione Comunale di voler instaurare con lo stesso Centro Sociale Anziani Volta una più stretta collaborazione anche attraverso l'ausilio di moderni mezzi tecnologici senza il coinvolgimento del nostro Coordinamento.

Le ricordiamo che dall'11 maggio 2009 è stato siglato un protocollo d'intesa tra ANCI Umbria e ANCeSCAO, che noi abbiamo più volte richiamato sollecitando la sua applicazione anche nel Comune da Lei guidato, per "favorire la messa in rete dei Centri Sociali, anche integrandoli nella rete dei servizi dei Comuni (Internet, intranet, posta elettronica), ovvero anche integrandoli come soggetti per veicolare in modo bidirezionale le comunicazioni ed i servizi da e per la popolazione".

Certi che il mancato coinvolgimento del Coordinamento comprensoriale e degli altri 20 Centri Sociali presenti sul territorio comunale sia stato solo una svista, ci permettiamo di ricordarLe la nostra totale disponibilità al dialogo e alla collaborazione. Non sarebbe accettabile che, mentre lo scrivente Coordinamento e gli altri 20 Centri Sociali vengono impegnati in trattative pluriennali su aspetti anche scontati, l'Amministrazione Comunale si impegnasse in attività e progetti per i quali peraltro ci siamo già resi disponibili.

Terni, 30 gennaio 2014.

Il Presidente, Giuseppe Salvati